Home >> Gilde >> Alte Eccellenze dei Corpi Diplomatici

Alte Eccellenze dei Corpi Diplomatici

Una delle principali Gilde riconosciute ufficialmente dall’Impero di Ekros sono le Alte Eccellenze dei Corpi Diplomatici, ovvero la confederazione delle ambasciate di ogni regione del Continente, il cui unico scopo è quello di intrattenere relazioni diplomatiche tra la Capitale e le Regioni, tra Regioni e altre Regioni e di quelle tra le Gilde, e lavora alacremente per la risoluzione delle controversie attraverso l’uso della diplomazia.

I membri delle Alte Eccellenze dei Corpi Diplomatici sono esseri dotati di acuta sensibilità nei confronti delle ragioni del prossimo, e cercano con ogni mezzo di risolvere eventuali dispute relative ad ogni aspetto della vita dei cittadini di Ekros. Ed è per questo motivo che i membri della Gilda, chiamati Ambasciatori, sono assunti dalle altre Gilde riconosciute, nonchè dalle autorità di ogni città ekrossiana, per aiutarle nelle questioni più spinose relative ai problemi che determinate azioni possono creare.

Il lavoro di un membro del Corpo Diplomatico può risultare molto difficoltoso a volte, ecco perchè la Gilda è specializzata nel reperimento delle informazioni, nell’uso dell’influenza politica e dei mezzi necessari al perseguimento degli obiettivi della Gilda.

 


Storia

E’ stato chiaro fin dall’inizio che, dopo le terribili vicende che avevano sconvolto Ekros negli ultimi anni, fosse di primaria importanza che tutti iniziassero nuovamente a cooperare per il perseguimento della pace e della tranquillità ritrovata. Ed è per questo motivo che l’Imperatrice ha deciso di istituire un organo super partes, composto dalle anime più inclini a risolvere le questioni che hanno sempre acceso gli animi delle genti del Continente, e trovare una soluzione pacifica alle controversie nate dalle incomprensioni. Nascono così le Alte Eccellenze dei Corpi Diplomatici, un collegio di uomini e donne uniti nell’impegno di aiutare le genti di Ekros a capirsi e unirsi in scopi comuni, quali la pace, la tranquillità, il benessere e la cooperazione. Gli appartenenti alla Gilda si occupano di ogni aspetto della vita pubblica e politica del Continente, sviscerano i particolari più spinosi delle vicissitudini dei cittadini dell’Impero, trovando le soluzioni più brillanti nel tentativo sempre rinnovato di portare concordia tra le fazioni in disputa per qualsivoglia questione.

Siano esse difficoltà interreligiose, di Gilda, tra regioni o in un’altra combinazione tra le parti in gioco, gli abitanti di Ekros sanno che vi è un organo predisposto a riappacificare gli animi e che, nella quasi totalità degli interventi svolti, l’aver dato origine a questa Gilda sia stata un’idea vincente.


Struttura Gerarchica

Leader: L’attuale reggente delle Alte Eccellenze dei Corpi Diplomatici è l’Alto Cancelliere Eldmenth Faerveren.

La struttura gerarchica della Gilda ha forma piramidale, al cui vertice sta il Cancelliere, capo della diplomazia di Ekros e consigliere personale dell’Imperatrice. Il Corpo Diplomatico si suddivide nelle seguenti figure:

Messo

il Messo è colui il quale riesce a fare il suo ingresso nella Gilda. A lui sono affidati i compiti di bassa lega - trascrivere trattati, tenere la documentazione del personale più alto in grado e a lui viene affidata la totalità delle scartoffie. Affianca solitamente un Ambasciatore.

Ambasciatore

Colui il quale entra a far parte a pieno titolo del corpo diplomatico. A lui sono affidati compiti minori, solitamente legati ai rapporti politici con le altre Gilde maggiori.

Delegato

 Il Delegato è un abile diplomatico, sulle cui spalle pesa il grosso dei rapporti intergilda. E’ a capo degli ambasciatori, ve ne è almeno uno per ogni Gilda riconosciuta.

Console

Responsabile per gli affari delle varie regioni di Ekros. Ogni Console viene assegnato ad una regione e di essa ne è il responsabile per quanto riguarda ogni aspetto della vita politica della regione stessa e dei suoi rapporti con la Capitale. Ogni Console viene approvato con il necessario giudizio positivo del Cancelliere e dell’Imperatrice stesso.

 


Elementi distintivi

La struttura gerarchica della Gilda è molto rigida ma al tempo stesso all’interno della stessa vige un clima di cooperazione e mutuo aiuto tra gli appartenenti alla stessa. I rapporti di gilda sono regolati da una feroce meritocrazia basata sul conseguimento dei risultati, siano essi raggiunti tramite le normali procedure diplomatiche o attraverso l’utilizzo di metodologie non proprio limpide. Gli appartenenti alla gilda lottano tra di loro in un continuo vorticare di idee sempre nuove per la risoluzione delle problematiche sottoposte alla Gilda di volta in volta, in cui alla fine solo uno degli appartenenti giungerà ad “aggiudicarsi” un accresciuto prestigio personale e ad accedere alle cariche di Gilda. Lo status guadagnato tuttavia potrà essere revocato nel caso di lacune nel conseguimento degli obiettivi successivi - i meriti dell’uno vengono condivisi da tutti comunque, così come i suoi fallimenti. Tutti gli affiliati alla Gilda percepiscono uno stipendio base, che può ricevere un aumento ( o una multa) a seconda del successo o meno nelle questioni risolte e a seconda dello status raggiunto. I rapporti tra gli appartenenti alle Alte Eccellenze dei Corpi Diplomatici sono regolati da formalità cordiale: il sorriso sul volto non deve mai mancare, anche nelle circostanze più difficili, il Diplomatico deve ostentare sicurezza e cordialità ad ogni costo. Il simbolo dei Corpi Diplomatici è una croce-spada su tre braccia di gigli.


Rami della Gilda

La gilda fondamentalmente ha due rami definiti:

Il Grande Oriente

Benchè non esistano rapporti ufficiali, l’Imperatrice (e le più alte cariche di Gilda) sono al corrente dell’esistenza di questa branca delle Alte Eccellenze dei Corpi Diplomatici. Là dove la parola e la diplomazia non riescono nulla, arriva il braccio armato della Gilda - Il Grande Oriente. Nato nel sottosuolo di Samisya, il Grande Oriente vanta un piccolo gruppo di diplomatici, soprannominati “Operativi”, che si prendono cura delle questioni più delicate sottoposte al vaglio dell’Alto Cancelliere in persona. Non si sa molto di questo distaccamento, dato che non esistono attualmente prove delle loro azioni su Ekros.

 

L’Occhio della Provvidenza

Come per quanto riguarda Il Grande Oriente, anche le attività dell’Occhio della Provvidenza sono avvolte da un alone di mistero e, anche in questo caso, solo le più alte cariche delle Gilde e l’Imperatrice conoscono il ruolo di questi diplomatici, soprannominati “Agenti”. Tuttavia la presenza degli Agenti è chiara e palese anche alla luce del giorno, nonostante effettivamente non si sappia quale sia il loro scopo. Certo è che anche costoro sono nominati direttamente dall’Alto Cancelliere, e si occupano anch’essi di sistemare le questioni più spinose del Corpo Diplomatico.